Questo sito utilizza Cookies
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Continuando con la navigazione acconsenti all’uso.
Continua Voglio saperne di più
x
Borromees Logo 150

Isola Bella

(300 m- 5 min. di barca dall'albergo).
Quando Vitaliano VI Borromeo iniziò nel 1632 la costruzione del palazzo e dei giardini che le danno tuttora fama, l'Isola Bella altro non era che un lembo di terra e roccia abitata da pescatori. Palazzo e giardini furono concepiti come un'unica entità e l'isola prese così la forma di un immaginario vascello con la villa a prua e il giardino a poppa.

Isola Pescatori

(300 m- 5 min. di barca dall'albergo).
L'Isola dei Pescatori, detta anche Isola Superiore per la posizione più a nord rispetto alle altre isole del golfo, è sicuramente la più pittoresca delle Isole Borromee, nonchè l'unica a essere stabilmente abitata. Il suo piccolo e antico borgo si caratterizza per gli stretti vicoli su cui spiccano le tipiche abitazioni a più piani, con lunghi balconi adibiti all'essiccamento del pesce; gli abitanti dell'isola vivono, infatti, principalmente di pesca e di turismo. 

Isola Madre

(300 m- 5 min. di barca dall'albergo).
È la più grande delle Isole Borromeo e la più caratteristica per l'atmosfera raccolta, silente, incantata: un giardino di piante rare e fiori esotici nel quale vivono in piena libertà pavoni, pappagalli e fagiani d'ogni varietà creando il fascino di una terra tropicale. L'Isola Madre è particolarmente famosa per la fioritura di azalee, rododendri, camelie, ma anche per i pergolati di glicini antichissimi, l'esemplare più grande d'Europa di Cipresso del Cashmir di oltre duecento anni, le spalliere di cedri e limoni, la collezione di ibiscus, il Ginkgo Biloba.

VILLA TARANTO

(18 Km - 20 min. di auto dall'albergo). In battello o in macchina.
Villa Taranto deve la sua fama ai suoi meravigliosi giardini. Nel 1931 il capitano scozzese Mc Eacharn acquistò una vasta proprietà posta sulla collina della Castagnola a Pallanza dal Conte di Sant'Elia. Un antenato del capitano ricevette da Napoleone il titolo di duca di Taranto e il gentiluomo scozzese decise di chiamare questo suo possedimento italiano Villa Taranto.

Villa Pallavicino

(800 m - 2 min. di auto dall'albergo).
Villa Pallavicino fu costruita nella seconda metà dell’Ottocento secondo i canoni artistici e paesaggistici del tempo; nell’intento di preservare la spontaneità dell’ambiente naturale, la villa fu circondata da un grande giardino all’inglese, esteso per oltre 15 ettari, dove tutt’oggi si alternano prati, arbusti e zone ricche di grandi alberi. Gli odierni proprietari, i marchesi Pallavicino, acquistarono la proprietà nel 1862 arricchendola di serre e viali che oggi si estendono per sette chilometri.

FUNIVIA STRESA-MOTTARONE

(20 Km - 30 min. di auto dall'albergo).
Le funivie del Mottarone raggiungono quota 1500 m in circa 18 min. e vi consentono di godere un panorama stupendo sul Lago e sulla maestosa catena alpina. Partendo con la vostra automobile da Stresa e passando dall'Alpino, in soli 30 minuti raggiungerete la vetta del Mottarone a 1491 m percorrendo i 9 Km asfaltati della strada panoramica a pedaggio La Borromea.

MUSEO DELL'OMBRELLO

(9 Km - 15 min. di auto dall'albergo).
Gignese è terra d'ombrellai. Da Gignese e dalle zone circostanti, fin dal Settecento, sono partiti gli ombrellai i cui discendenti, ancora oggi, producono, vendono e riparano ombrelli in tutto il mondo. Il museo voluto dagli ombrellai ha la tipica forma poligonale dei parapioggia.

ROCCA DI ANGERA

(9 Km - 15 min. di auto dall'albergo).
Raro esempio di edificio fortificato medioevale integralmente conservato, il Castello o Rocca Borromeo di Angera si erge su di uno sperone di roccia calcarea che da sempre domina la parte meridionale del Lago Maggiore.

SANTA CATERINA DEL SASSO

(55 km - 1 ora d'auto dall'albergo 15 min. di motoscafo).
Abbarbicato sulla roccia a strapiombo in uno dei punti più profondi del Verbano,l’Eremo è un  complesso monastico di tre edifici risalenti ai secoli XIII-XIV.
Fu fondato dal Beato Alberto Besozzi di Arolo che fece un voto a S. Caterina d'Alessandria durante un naufragio e che si ritirò qui in una grotta per 35 anni a condurre vita eremitica. Dal 1970 l’Eremo è proprietà della Provincia di Varese.

ORTA SAN GIULIO

(40 km - 45 min. di auto dall'albergo).
"Orta, acquarello di Dio, sembra dipinta sopra un fondale di seta, col suo Sacro Monte alle spalle, la sua nobile rambla fiancheggiata da chiusi palazzi, la piazza silenziosa con le facciate compunte dietro le chiome degli ippocastani, e davanti all'isola di San Giulio, simile all'aereo purgatorio dantesco, esitante fra acqua e cielo": così Piero Chiara, lo scrittore dei laghi, esaltava il silenzio di Orta e del suo lago, un silenzio discreto sul quale la gente di qui ha intessuto le antiche leggende.

LOCARNO E CENTOVALLI

(60 km - 45 min. di auto fino a Locarno).
Offre un viaggio indimenticabile in ferrovia e in battello attraverso il Lago Maggiore, la Svizzera, la Valle Vigezzo e le Centovalli dove si alternano ponti vertiginosi, ruscelli d'acqua purissima, vigneti, boschi di castagni e villaggi arroccati su pendii.

MACUGNAGA E MONTE ROSA

(70 km - 1 ora di auto dall'albergo).
Macugnaga vi aspetta ai piedi della grandiosa parete "Est" del Monte Rosa, (lo strapiombo più alto d'Europa) in un ambiente alpino di straordinaria bellezza. Il segno dei Walser, i coloni di origine tedesca che la fondarono otto secoli fa, è ancora oggi presente nelle caratteristiche costruzioni in pietra e legno, nella lingua, nel costume dai preziosi ricami che le donne indossano tuttora. Un ricco patrimonio di ambiente, cultura e tradizioni che Macugnaga ha saputo conservare e valorizzare con moderni servizi turistici, impianti sportivi e per il tempo libero.

BOOKING ONLINE

Arrivo: Notti:
Camere: Persone:

OFFERTE

Offerte

Medical SPA

Centro Benessere Stresa

Centro Congressi

Centro Congressi Stresa

LISTINO PREZZI

Foto gallery

Fotografie Borromees

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Email: Lingua:
Privacy
Accetto